Di seguito trovate l'analisi delle squadre che secondo noi concluderanno in top 10 la Serie A
Rubriche

SERIE A AL VIA: LA GRIGLIA DI PARTENZA 2020/21 PT.2

La Serie A è ripartita da pochissimo ed è tempo di stilare l’ipotetica griglia di partenza delle 20 squadre partecipanti.

Chi ha operato meglio sul mercato? Chi ha le carte in regola per giocarsi l’Europa? Andiamo a scoprirlo nella seconda parte dell’articolo. Di seguito ecco la griglia con le previsioni delle posizioni occupate dalla 10° squadra fino alla 1° della nostra Serie A:

10 – CAGLIARI

Cambio radicale voluto dal Presidente Giulini: out Zenga, si punta su Di Francesco. La squadra su cui potrà lavorare è un mix di giocatori giovani ed esperti. L’ultimo arrivato, Godin, porterà la sua leadership ad un reparto difensivo che arrancava. La ciliegina sulla torta potrebbe essere il ritorno di Nainggolan, ma anche allo stato attuale la squadra è solida.

9 – SASSUOLO

La società emiliana ha finora confermato tutti i suoi gioielli più pregiati, a partire dal suo allenatore De Zerbi. Per il momento infatti Boga, Berardi, Djuricic e Locatelli sono rimasti. E come negli anni passati, adesso, sta al Mister stupire per qualità di gioco e schemi proposti.

8 – FIORENTINA

Per prima cosa va detto che la Fiorentina ha mantenuto l’ossatura della squadra dello scorso anno, aggiungendo elementi di livello ed esperienza come Bonaventura, Amrabat, oltre che al ritorno di Biraghi dal prestito all’Inter; in aggiunta Chiesa sembra intenzionato a rimanere, e a centrocampo Castrovilli ha appena ottenuto la maglia n. 10. Le premesse per far bene ci sono, ma adesso sarà il campo a parlare.

7 – ROMA

L’addio di Smalling ha creato in difesa una lacuna colmata da Kumbulla, anche se la differenza di esperienza tra i due è enorme. L’infortunio di Zaniolo pesa come un macigno visto che Fonseca dovrà privarsi del suo maggior talento per altri 6 mesi. Infine in attacco rimane qualche dubbio vista la situazione di Dzeko che fino a pochi giorni fa aveva le valigie in mano con destinazione Torino.

6 – LAZIO

Dopo l’exploit della scorsa stagione, viene da chiedersi se i capitoloni possono ripetersi. La squadra non è cambiata molto, anzi, i big sono rimasti e alla rosa si sono aggiunti Muriqi e Fares. Malgrado ciò pare comunque difficile compiere un campionato come lo scorso anno visto anche il gravoso impegno in Champions.

5 – MILAN

Dopo le voci su Rangnick, è stata giustamente confermata la fiducia a Pioli, che ben ha condotto il Milan nel post lockdown. Ibrahimovic, che ha rinnovato il contratto di un anno, è nuovamente chiamato ad essere leader e trascinatore di questa giovane squadra. L’obiettivo minimo è l’Europa League, anche se ciò non toglie che il diavolo possa ambire a qualcosa in più in Serie A.

4 – NAPOLI

Gattuso dopo esser subentrato la scorsa stagione al maestro Ancelotti potrà finalmente guidare la sua squadra sin dalle battute iniziali del campionato. L’organico è di assoluto valore e punta al piazzamento Champions. Sul mercato sono arrivati Osimhen, Rrahmani e Petagna. Ancora in dubbio il futuro di Koulibaly, e qualora dovesse andar via sarebbe una grave perdita. Milik è ormai un separato in casa e difficilmente ricomporrà la frattura con De Laurentis.

3 – ATALANTA

La Dea ha compiuto un anno magico, culminato nella splendida prestazione contro il PSG, dove purtroppo è arrivata l’eliminazione in Champions League. Quest’anno avrà come obiettivo la riconferma sia in Italia che in Europa ad altissimi livelli. La rosa è totalmente confermata tranne per Castagne, e gli innesti di Romero, Miranchuk e Lammers fanno ben sperare. Rimane comunque la grana Ilicic che non è possibile stabilire quando tornerà sui soliti livelli.

2 – JUVENTUS

I bianconeri hanno cominciato il mercato estivo già a gennaio 2020, assicurandosi il giovane talento svedese Kuluseski dal Parma. In più hanno firmato Mckennie, Arthur e Morata che vanno ad innalzare il livello qualitativo della rosa. L’unico fattore che pone gli attuali campioni d’Italia al secondo posto è il neoallenatore, Andrea Pirlo, alla prima assoluta su una panchina. Scommessa avventata o grande scelta della società? Ebbene, solo il campo darà una risposta.

1 – INTER

Al primo posto della nostra Serie A collochiamo l’Inter di Conte. Nonostante i dissidi con la società sul finire della scorsa stagione, il tecnico pugliese è rimasto convinto di un progetto vincente. Infatti, la società gli ha messo a disposizione un organico fenomenale puntando ad acquisti del livello di Hakimi, Kolarov ed in ultimo Vidal. Saranno capaci effettivamente di vincere lo scudetto e detronizzare la Juventus?

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul fantacalcio? Iscriviti alla nostra Newsletter e seguici sulla nostra pagina Instagram

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!