Di seguito trovate in ordine dalla 20 alla 11 alcune delle formazioni di Serie A
Rubriche

SERIE A AL VIA: LA GRIGLIA DI PARTENZA 2020/21 PT.1

La Serie A è ripartita da pochissimo ed è tempo di stilare l’ipotetica griglia di partenza delle 20 squadre partecipanti.

Chi ha operato meglio sul mercato? Chi ha le carte in regola per salvarsi? Andiamo a scoprirlo nella prima parte dell’articolo. Di seguito ecco la griglia con la previsione delle posizioni occupate dalla 20° squadra fino alla 11° della nostra Serie A:

20 – SPEZIA

Purtroppo, la squadra spezzina non sembra avere le carte in regola per rimanere nella massima serie. Qualche rinforzo è arrivato ma non abbastanza da colmare il gap con squadre più esperte e blasonate. La salvezza ad ora pare un miraggio.

19 – CROTONE

Stroppa, grazie all’ottima stagione in B, si è guadagnato la fiducia della società, ma per sua stessa ammissione la squadra è un po’ in ritardo. Al momento per i calabresi i rinforzi di livello tardano ad arrivare. La strada è tutta in salita.

18 – BENEVENTO

I sanniti sono stati la squadra dominatrice dell’ultima serie B. Inzaghi è stato ampiamente confermato; ciò nonostante i suoi limiti da tecnico in A li ha già mostrati a Milano e poi a Bologna. La campagna acquisti è finora soddisfacente, ma basteranno Glik, Ionita, Caprari e Lapadula per salvarsi?

17 – UDINESE

L’Udinese è ormai una presenza fissa della massima lega e può, anche quest’anno, puntare su giocatori di buon livello, come Musso, De Paul, Larsen e Lasagna. Tuttavia, potrebbe essere un anno difficile per i ragazzi di mister Gotti, che offensivamente non hanno mai avuto un impianto di gioco prolifico.

16 – SAMPDORIA

Ranieri è stato confermato dopo le buone prestazioni post lockdown e la salvezza acquisita con 4 gare d’anticipo. Quest’anno l’11 titolare è rimasto intatto tranne per la partenza di Linetty e ciò può giovare per la reciproca conoscenza dei giocatori in campo. In aggiunta, l’arrivo imminente di Keita può portare quel brio offensivo che mancava.

15 – HELLAS VERONA

Dopo l’ottima stagione dello scorso anno, mister Juric punta ad una nuova e tranquilla salvezza. Sono arrivate cessioni importanti come Amrabat, Kumbulla, Rrahmani, pilastri della squadra 19-20, e ciò potrebbe destabilizzare l’ambiente. Le carte in regola per far bene comunque ci sono, anche se non sarà semplice.

14 – PARMA

Il Parma è una delle squadre che più si è modificata durante gli ultimi mesi. Cambio di proprietà, di direttore sportivo e di allenatore. Il nuovo tecnico Liverani ha ancora la possibilità di dimostrare il proprio valore nella massima serie. Va però aggiunto che il mercato dovrà dare una grossa mano ai crociati, la rosa non pare ancora del tutto adeguata.

13 – GENOA

Maran, nuovo tecnico rossoblù, ha in mano un giocattolo nuovo e rinvigorito da acquisti di livello come Zajc, Badelj, Pjaca e Zappacosta. Il direttore sportivo Faggiano, che ben ha impressionato negli ultimi anni a Parma, ha fin qui condotto un ottimo lavoro. Adesso parlerà il campo e vedremo se il grifone non soffrirà più come nelle scorse annate.

12 – TORINO

Il Presidente Cairo ha voluto scommettere su un tecnico completamente diverso dai precedenti per mentalità e filosofia calcistica. Giampaolo ha subito impostato il nuovo Toro con il suo classico 4-3-1-2 ma ancora dal mercato mancano diversi elementi per ritenere la squadra completa.

11 – BOLOGNA

L’anno scorso la squadra di Mihajlovic ha sorpreso con buone prestazioni anche contro le big, anche se sul finire del campionato ha tirato i remi in barca accontentandosi della salvezza ormai ottenuta. Il tecnico serbo sa che può ottenere di più e spingerà tutta la stagione per non far rilassare i suoi ragazzi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul fantacalcio? Iscriviti alla nostra Newsletter e seguici sulla nostra pagina Instagram

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!