Amarcord Rubriche

ACCADDE OGGI: 19 MAGGIO

Accadde oggi, 19 Maggio 1991, che la Sampdoria vinse uno storico Scudetto, l’ultimo di una squadra provinciale.

Genova, 19 maggio 1991: 33ª giornata di Serie A. La Sampdoria vince 3-0 contro il Lecce grazie alle reti di Cerezo, Mannini e Vialli. Complice la sconfitta dei rossoneri di Arrigo Sacchi a Bari, i Doriani si aggiudicano il primo ed unico Scudetto della propria storia con una giornata d’anticipo.

Un successo meritato dei blucerchiati, allenati dal genio Boskov e trascinati dal duo Vialli-Mancini, pezzi pregiati di una squadra costruita anno dopo anno tra giocatori di esperienza e nuovi giovani di prospettiva. L’ultima Squadra Provinciale a vincere la Serie A, che negli ultimi anni ha vinto tre coppe Italia e giocato due finali di Coppa delle Coppe, vincendo l’ultima edizione.

Come andò il cammino dei blucerchiati?

In un’epoca dove si stava passando dalla difesa a uomo alla difesa a zona, il Campionato è molto equilibrato sin dall’inizio , con molte squadre a lottare per la vittoria finale già dalla prima giornata. La stagione 1990/91 si apre con la partenza fulminea del Milan bi-campione d’Europa, issandosi prima davanti a Inter, Sampdoria, Juventus e l’esordiente Parma, vera e propria sorpresa tra le neopromosse.

Alla 7ª giornata va in scena la sfida tra Milan e Sampdoria. I Doriani sbancano San Siro per 1-0 grazie al gol di Cerezo e si portano in vetta solitaria per la prima volta in questa stagione. Lo stop casalingo alla 10ª giornata nel Derby della Lanterna permette all’Inter però di agganciare la vetta. Nonostante la vittoria per 3-1 contro l’Inter a Marassi grazie ai gol di Vialli e Mancini, la Sampdoria termina il girone d’andata in coabitazione con Juventus e Parma in terza posizione a 22 punti, dietro ad Inter (24 punti) e Milan (23).

Il girone di ritorno sarà solo una formalità per i Doriani, che conquisteranno 29 punti su 34 disponibili. Forti del terreno di casa, i blucerchiati sconfiggono tutte le rivali per la corsa al titolo, espugnando anche San Siro in una gara emozionante grazie alle reti di Dossena e del solito Vialli.

La vittoria contro il Lecce ed il contemporaneo stop del Milan a Bari consegnano matematicamente il titolo ai Doriani. Un successo che fa esplodere Marassi e tutta Genova sponda blucerchiata. Una squadra magica, guidata da Vujadin Boskov, che da qui ad un anno raggiungerà pure la finale di Coppa dei Campioni, persa contro il Barcellona ai supplementari.

Gianluca Vialli è il miglior marcatore del Campionato con 19 reti. Nello stesso anno la Sampdoria solleverà anche la Supercoppa Italiana, battendo la Roma e vendicando così la sconfitta in finale di Coppa Italia proprio contro i giallorossi.

Il tabellino della partita-scudetto

Sampdoria 3-0 Lecce
Stadio Luigi Ferraris, 19 Maggio 1991
Sampdoria: Pagliuca, Mannini, Katanec (46′ Invernizzi), Pari, Vierchowod, Pellegrini, Lombardo, Cerezo (70′ Mikhailichenko), Vialli, Branca, Dossena. All. Boskov.
Lecce: Zunico, Garzja (46′ Morello), Carannante, Mazinho, Ferri, Amodio, Aleinikov (46′ Panero), A. Conte, Pasculli, Benedetti, Moriero. All. Boniek.
Reti: 2′ Cerezo, 13′ Mannini, 29′ Vialli.
Arbitro: Tullio Lanese.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul fantacalcio? Iscriviti alla nostra Newsletter e alla nostra pagina Instagram.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!