Florenzi - Da top a oggetto misterioso
Rubriche

Florenzi – Da top di reparto a oggetto misterioso

Uno dei casi calcistici del momento è sicuramente quello di Alessandro Florenzi. Da top di reparto all’asta estiva a possibile e clamoroso partente a gennaio. Come andrà a finire?

LA SITUAZIONE DEL CAPITANO GIALLOROSSO

Ormai più fonti riportano diversi dettagli trapelati dall’ambiente Roma che lasciano intendere ci sia qualcosa di fondato.
I numeri non mentono: Florenzi ha disputato 12 minuti nelle ultime 4 partite di campionato della Roma, non scendendo in campo nelle importanti sfide con Milan e Napoli.

Mister Fonseca parla di scelta tecnica, e nonostante l’emergenza a centrocampo, è riuscito a gestire bene la situazione tenendo apparentemente questo caso in secondo piano. L’inizio di stagione pareva promettere bene, con il giocatore sempre in campo da titolare in qualità di capitano.

Poi qualcosa pare essere cambiato: le prestazioni non sempre all’altezza, qualche cartellino giallo di troppo e una condizione fisica altalenante.
Una della armi di Florenzi è sempre stata la duttilità, dote che gli ha permesso di giocare come terzino ma anche mezzala o nei tre davanti, rivelandosi un pezzo pregiato al fantacalcio. Basti pensare che in 270 presenze con la maglia dei capitolini ha messo a segno ben 28 reti, numeri importanti.

Per l’allenatore il suo ruolo è però solo quello di esterno offensivo e, purtroppo per lui, in casa Roma c’è affollamento là davanti. Under, Kluivert, Zaniolo, Pastore, Perotti e Mkhitaryan, condizione permettendo, hanno quasi sempre la precedenza.

GLI SVILUPPI

In aggiunta purtroppo pare ci sia dell’altro: il rapporto tra il mister e Florenzi risulta essersi incrinato, così come quello con alcuni giocatori di peso all’interno dello spogliatoio. Nonostante la società smentisca categoricamente queste voci, il dubbio rimane.

Nulla è da escludere, così come una remota ma non impossibile cessione già nel mercato di riparazione. Sarebbe certamente qualcosa di clamoroso, sicuramente pensando all’attaccamento ai colori che ha sempre dimostrato e all’affetto che la curva ha nei confronti del giocatore, capace di incarnare la romanità in maniera perfetta, dando continuità ai simboli del passato recente come Totti e De Rossi.

Voi che ne dite? Arriverà l’occasione per il rilancio o pare veramente una storia d’amore destinata a concludersi?

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul fantacalcio? Iscriviti alla nostra Newsletter e alla nostra pagina Instagram

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!