Consigli Consigliati EX

ATTENTI AGLI EX! – 37ª Giornata

In questo articolo, andremo a scoprire, come di consueto, i giocatori che nella prossima giornata affronteranno la loro ex squadra.

SEPE – Per il portiere del Parma è una partita da ex atipica. Ha infatti vissuto la stagione 2015-16 come tesserato viola disputando soltanto gli incontri della fase a gironi di Europa League e in un incontro di Coppa Italia; a metà stagione viene messo fuori rosa dopo alcune sue dichiarazioni pubbliche contro la società viola e l’allenatore per via del suo scarso impiego. La voglia di rivalsa quindi sicuramente non mancherà in questa sfida che altrimenti avrebbe ormai pochi stimoli da offrire.

SPINAZZOLA – Cresciuto come prodotto del vivaio juventino, il terzino italiano ha esordito in serie A a Bergamo nelle fila dell’Atalanta. Due stagioni (tre se comprendiamo un primo approdo qualche stagione precedente) condite da ottime prestazioni e le prime esperienze internazionali, con l’Atalanta e con la maglia della Nazionale. Quest’anno ha avuto bisogno di tempo per poter vedere il campo con regolarità ma nella seconda parte di stagione ha saputo farsi spazio.

PELLEGRINI – Lorenzo Pellegrini, oggi presenza stabile del centrocampo giallorosso, ha disputato due stagioni in Emilia, quella della conquista dell’Europa e la seguente con l’Europa League. Ottimo il feeling con Di Francesco, che ha poi ritrovato nel rientro a Roma. Undici reti in circa cinquanta presenze il suo score complessivo con i neroverdi.

PAVOLETTI – Tre stagioni in Liguria per l’arciere del Cagliari. Con la maglia del Genoa, suo avversario domenica, ha raccolto ben venticinque reti in quarantasette presenze, un’invidiabile media di un gol ogni due partite. Quest’anno ha trascinato a suon di gol (e di colpi di testa) i sardi alla salvezza e prima della conclusione del campionato aspetta di migliorare le sue già ottime statistiche. Un bel gol dell’ex sarebbe l’occasione ideale!

BIRSA – Per lo sloveno, arrivato in Sardegna nel mercato di riparazione di gennaio dal Chievo, si tratta anch’egli di una sfida contro il suo passato. Nella stagione 2011-12 approdò in Italia dall’Auxerre proprio al Genoa. Ha disputato solamente nove presenze in tutte, prima di andare al Torino la stagione successiva. Non un’esperienza memorabile, ma sufficiente ad essere inserito negli ex del turno in arrivo.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!